Scienze BeFan

Luna: imminente impatto delle sonde Grail sulla superficie

Manca poco all'impatto delle due sonde gemelle Grail sulla superficie lunare, giunte al termine della loro vita operativa.

17 dicembre, 2012 by Stefania Amato in Astronomia con 0 Commenti

Le sonde Ebb e Flow della Nasa, appartenenti alla missione scientifica Grail, acronimo che sta per Gravity Recovery and Interior Laboratory, sono pronte a precipitare sulla Luna. Purtroppo, questa triste sorte è necessaria per le due sonde gemelle che hanno esaurito quasi del tutto il loro propellente e non possono raggiungere ulteriori obiettivi scientifici.

Le sonde sono state lanciate nel settembre 2011 e hanno permesso di approfondire la conoscenza della Luna studiandone gli effetti gravitazionali al fine di ottenere una mappa molto dettagliata del campo di gravità. Inoltre, le sonde Grail hanno aiutato la comunità scientifica a comprendere meglio quale sia la composizione e la struttura interna del nostro satellite naturale: da una stima più accurata dello spessore della crosta alle fratture causate dall’impatto di numerosi asteroidi.

Dopo i numerosi risultati ottenuti sembra quasi troppo crudele la fine programmata per le sonde gemelle. Ma prima di schiantarsi Ebb e Flow faranno un ultimo esperimento accendendo i propulsori primari al fine di esaurire completamente il propellente. Ciò servirà a misurare con accuratezza la quantità di carburante utilizzato durante l’intera missione e consentirà di perfezionare i modelli mediante i quali vengono effettuate le previsioni sul consumo di propellente nelle missioni spaziali.

L’impatto delle sonde sulla superficie della Luna avverrà in prossimità del cratere Goldschmidt ed è previsto per le 23,28, ora italiana. La prima a schiantarsi sarà Ebb, mentre Flow seguirà la sua gemella appena 20 secondi dopo. Entrambe impatteranno ad una velocità di circa 6000 km/h, ma l’evento non potrà essere documentato a causa del fatto che la regione dello schianto si troverà in ombra.
Sarà molto difficile dire addio alle sonde per gli scienziati che si sono occupati della missione Grail, tra cui Maria Zuber, scienziata di riferimento del MIT. Gli stessi scienziati sono molto fieri dei piccoli robot spaziali che hanno dato un contributo fondamentale all’esplorazione del nostro sistema solare, permettendo alla scienza spaziale di fare passi in avanti considerevoli.

sonde Grail Luna: imminente impatto delle sonde Grail  sulla superficie

Fonte: nasa.gov

 

 

 

 

Tag: ,

Articoli simili che ti potrebbero interessare

 

Commenta l'articolo, cosa ne pensi?

 

Suggerisci la notizia ad un tuo amico
   
Ads:
Ads: